domenica, maggio 25, 2008

Osservazioni

Passeggiando incontro infinite coppie mano nella mano, altri fumano distrattamente parlando al cellulare o inviando messaggi. Un'artista di strada disegna immagini della propria mente fingendo a se stesso di fare un ritratto e nitido, si distingue, come il sopracciglio che traccia sia di qualcuno che appartiene alla sua vita. Un uomo urla contro un proprio dipendente e voltandosi sogghigna mentre la moglie sfiora la mano del malcapitato. Un bimbo mi sorride divertito dal trambusto che ci avvolge, disorientato anch'egli dal fremito che percuote l'aria e chi l'attraversa. Un fiume di pensieri mi trascina, associazioni irrefrenabili desiderano portarmi ovunque lontano da lì, eppure non m'accorgo del fluire delle sensazioni che si alternano copiose.
Questo dunque sono... Cosa voglio divenire?

Visualizzazioni totali