martedì, luglio 10, 2012

Chi sei tu?


Sabato ho incontrato due bambini

Appena mi hanno visto hanno iniziato a chiamarmi con un altro nome
Il loro papà ha fatto notare loro che si sbagliavano
Insistevano
Anche il papà provava a fargli notare che nulla avevamo in comune io e la persona che credevano fossi.
Sorridevo
Di fronte all'insistenza del papà hanno iniziato a dirmi:
"Tu sei Marco!"
E io:"No...sono Alessandro"
"Tu sei Marco!" fa l'altro
Continuavo a sorridere
"Sei non sei Marco chi sei allora?"
Vano il tentativo di ripetere il mio nome la loro risposta era sempre:"No! Chi sei tu?"
Un martello ininterrotto, come se fossero sordi. Ho iniziato a provare fastidio, la petulanza di quei bambini ostinati faceva stridere in me qualcosa.
Mi sono scoperto, a un certo punto, stanco e quasi disperato nel tono:
"Non sono Marco... Sono Alessandro..."
Dopo un tempo, il loro sguardo immobile e per nulla convinto, mi ha fatto capire che essi non non mentivano, né erano sordi. Leggevano semplicemente il mio cuore...che inizia a donare la risposta

Nessun commento:

Visualizzazioni totali